Casola Valsenio : Casola Valsenio: il paese delle erbe e dei frutti dimenticati. Arte, Storia, Cultura, Prodotti Tipici, Dove dormire, Dove mangiare in Provincia di Ravenna.

Informazioni storiche della Provincia di Ravenna

Casola Valsenio Ŕ un suggestivo borgo dell’alta valle del Senio, al confine con quella parte della provincia di Firenze che sconfina sul versante adriatico dell’Appennino. La vocazione di questo borgo Ŕ in quelle erbe officinali che giÓ agli inizi del Novecento erano raccolte nei terreni non coltivati, essiccate e vendute, e delle quali nel 1938 il giovane Augusto Rinaldi Ceroni inizi˛ a sperimentare la coltivazione. Una prova che ha dato vita a un vero orto botanico specializzato in piante officinali, dove su oltre quattro ettari vengono coltivate pi¨ di quattrocento varietÓ di erbe. Oggi il giardino delle Erbe, rappresenta un importante punto di riferimento per tutto il mondo scientifico e per chi si occupa, per lavoro o solo per curiositÓ,di queste piante. ╚ dotato di un centro di documentazione,laboratori e olfatto teca e propone ai suoi visitatori itinerari didattici,visite guidate e consulenze a chi vuole mettere alla prova il suo pollice verde. Si possono acquistare piante, semi e prodotti derivati o passeggiare per i bei gradoni coltivati respirando un’ atmosfera magica e profumata. Dal giardino parte poi la strada della Lavanda, che collega la piccola frazione di Zattaglia,posta nel cuore del Parco della vena del gesso romagnola, alla valle del Santerno. Tra luglio e agosto il parco del Cardello (residenza del poeta Alfredo Oriani), i cortili segreti della cittÓ vecchia, il giardino delle Erbe, monte Battaglia,la centrale piazza Sasdelli, l’abbadia di Susinana,le cave del Parco della vena del gesso romagnola, il fiume Senio e altri luoghi non convenzionali ospitano concerti, narrazioni, laboratori, performance, escursioni, workshop e mostre della rassegna Casola…Ŕ una favola.

Lingua

Italian English French German Holland Russian

Da Visitare

Social

Cerca


Tags

[CategoriaTagsLaterale]